Un estratto dalla "Mirra"

    Letteratura e teatro

    Il brano che segue riproduce il testo delle due scene conclusive della tragedia. Alla presenza del padre Ciniro e della madre Cecri, Mirra sta morendo suicida per la disperazione che provoca in lei il suo amore incestuoso per il padre:

     

     

    SCENA TERZA

     

    CECRI, EURICL√ČA, CINIRO, MIRRA.

     

    CECRI                       Al suon d'un mortal pianto...

    CINIRO                                                                    Oh cielo!

    Corre incontro a Cecri, e impedendole d’inoltrarsi, le toglie la vista di Mirra morente.

    Non t'inoltrar...

    CECRI                                   Presso alla figlia...

    MIRRA                                                         Oh voce!

    EURICL√ČA   Ahi vista! nel suo sangue a terra giace

    Mirra?...

    CECRI                       La figlia?...

    CINIRO                                 Arretrati...

    CECRI                                               Svenata!...

    Come? da chi?... Vederla vo'...

    CINIRO                                            Ti arretra...

    Inorridisci... Vieni... Ella... trafitta,

    di propria man, s'è col mio brando...

    CECRI                                                          E lasci

    così tua figlia?... Ah! la vogl'io...

    CINIRO                                            Pi√ļ figlia

    non c'è costei. D'infame orrendo amore

    ardeva ella per... Ciniro...

    CECRI                                               Che ascolto? –

    Oh delitto!...

    CINIRO                     Deh! vieni: andiam, ten priego,

    a morir d'onta e di dolore altrove.

    CECRI Empia... – Oh mia figlia!...

    CINIRO                                            Ah! vieni...

    CECRI                                                          Ahi sventurata!...

    N√© pi√ļ abbracciarla io mai?...

    Viene strascinata fuori da Ciniro.

     

    SCENA QUARTA

     

    MIRRA, EURICL√ČA.

     

    MIRRA                      Quand'io... tel... chiesi, ...

    darmi... allora, ... Euricléa, dovevi il ferro...

    io moriva... innocente; ... empia... ora... muojo…

     

    Materiali collegati
    Autori: 
    Opere: 

    Chiavi di VIVIT: